Biografia

Qualche parola su di me.

Sono nato nel campo profughi di Servigliano da genitori fiumani nel 1948, ma sono cresciuto al Villaggio Giuliano-Dalmata di Roma, dove sono arrivato con i miei genitori, Carlo e Maria (Ucci) Zorco e la mia nonna paterna Maria Miculian all’età di tre mesi. Queste origini influenzeranno, sia in maniera diretta che indiretta, gran parte della mia opera letteraria, così come l’aver sposato una donna di madre greca, dell’isola di Kos, che diventerà l’altro mio luogo eletto. Ho scritto i romanzi “Massacro per un presidente” (Mondadori, 1981), “Una storia istriana” (Rusconi, 1987, Finalista Premio Napoli 1987), “Crociera di sangue” (Mondadori,1993), “Operazione Venere” (Mondadori, 1996), “I confini dell’odio” (Aragno, 2002), “L’uomo di Kos” (Hobby&Work, 2004), “Il fratello greco” (Hacca, 2010), “I testimoni muti” (Mursia, 2011), “Essere Bob Lang” (Hacca, 2012). Con Giacomo Scotti ho scritto “Invito alla lettura di Andrić” (Mursia, 1981).

Il ladro di libri

I miei Libri
/
/
/
/
/
/
/
/
/
/
/
/
/